Giardinaggio no problem

Icona

Visita www.prontogiardinaggio.com

Laurus nobilis (Alloro)

Laurus nobilis (o comunemente Alloro) è’ un arbusto sempre verde dalle foglie aromatiche (una delle piante aromatiche più usate nelle nostre cucine), usate per insaporire molte pietanze fin dall’antichità (il Laurus (Alloro) era tra le piante più usate dagli antichi romani. Non dobbiamo confornderlo con il Lauroceraso (Prunus laurocerasus)… leggi l’articolo completo su ProntoGiardinaggio.com Laurus Nobilis (Alloro)

Archiviato in:Sempreverdi, , ,

Punteruolo Rosso

Possiamo parlare di catastrofe biologica. In pochi anni milioni di palme sono state annientate da questo terrficante insetto. Nulla si può fare, in questo caso possiamo dire senza speranze. In pochi mesi un piccolo battaglione di Punteruolo Rosso può distruggere una palma secolare… Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comIl Punteruolo Rosso

 

Archiviato in:Parassiti, , , ,

Come curarsi con l’Ulmus Rubra o comunemente Olmo Rosso.

Olmo rosso

Nome botanico:           Ulmus Rubra – Ulmus fulva (fam. Ulmacee)
Nome comunemente usato:      Olmo rosso, Olmo Nordamericano
Descrizione:     Grande albero di grandi proporzioni con semplici foglie seghettate.

olmo-nordamericano-corteccia

Parti usate:       Per usi curativi viene usata la corteccia

Indicazioni e proprietà curative:

La corteccia dell’Ulmus Rubra o comunemente Olmo rosso veniva usata dai pellerossa come cicatrizzante per ferite …

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiaridnaggio.comCome curarsi con l’Olmo Rosso

 

Archiviato in:Alberi, Piante Curative, Piante medicinali, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Concimare il giardino. E’ meglio il letame o lo stallatico?

giardino1

Per rendere bello e rigoglioso il vostro giardino o orticello c’è bisogno di concimarlo. Più la vostra terra è concimata e più le piante crescono sane e ridenti. Come concimare il mio giardino o il mio orto?  …

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comCome Concimare il giardino

 

Archiviato in:Concimazione, Concimi, Nozioni base, , , , , , , , ,

Grevillea juniperina sulphurea

Il suo nome botanico è Grevillea della famiglia delle Proteaceae…

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comGrevillea Juniperina Sulphurea

Archiviato in:Sempreverdi, , ,

Poligala a foglia di mirto o Polygala myrtifolia

Polygala myrtifolia (Poligala a foglia di mirto)

Molte piante erbacee perenni appartengono al genere della Poligala a foglia di mirto, molte ne troviamo anche in Italia allo stato selvatico.

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comPolygala myrtifolia o Poligala a foglia di mirto

Archiviato in:Piante Erbacee Perenni, Sempreverdi, , , ,

Fioritura d’Agosto

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:Fioriture, , , , ,

Come progettare un giardino … perfetto

Quando dovete progettare un giardino la cosa migliore da considerare, prendendo la natura come esempio, è di concepirlo non secondo linee regolari e disegni geometrici, come è facile trovare in molti giardini, ma usando linee irregolari …

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comCome Progettare un Giardino


Archiviato in:Creazione di un giardino, , , , , , ,

Amaryllis, un fiore da 10 e lode.

Questo fiore nasce da un bulbo. Il suo nome è Amaryllis oppure viene anche chiamato Hippeastrum. In italiano lo troviamo anche sotto Amarillo o Amarillis. E’ un tipo di bulbo detto tunicato, la dimensione va dai 20 cm ai 35 cm. Anche se originario dell’Africa Meridionale, i migliori bulbi di Amaryllis li trovate a …

Leggi l’articolo completo su http://www.ProntoGiardinaggio.comAmaryllis, un fiore da 10 e lode

Archiviato in:Bulbi, , , , , , , , , , ,

Echinopsis multiplex

Echinopsis multiplex - piante grasse 

  • Sinonimo: Cereus multipex Pfeiff.
  • Area di origine:  Brasile del sud.
  • Aspetto: globoso
  • Altezza: dai 12 ai 15 cm
  • Fiori: imbutiformi bianco rosa
  • Fioritura: Estate
  • Coltivazione: semplice

Caratteri Morfologici:   Pianta dal fusto semplice, globoso ed allungato e a volte a forma di clava, all’apice è arrotondato, arriva ad un altezza massima di circa quindici centimetri (15 cm). Alla base e ai lati produce un buon numero di polloni. Si presenta con un fusto colr verde a volte intenso, ha dalle 12 alle 15 costolature acute, alla base allargate e ondulate, sopra sono presenti delle areole bianch anose. Queste areole sono formate da  circa 15 spine disposte a raggio lunghe all’incirca 2 cm , sono di color giallastro. In estate sull’apice del fusto sbocciano i fiori imbutiformi, che sprigionano un buon profumo.  I fiori si sviluppano in pochissimo tempo arrivando a una lunghezza che va dai quindici ai 20 centimetri, sono tubi pelosi e scanalati con i segmenti del perianzio di colore bianco rosato.

Coltivazione:  Questa pianta va coltivata in pieno sole, su substrato leggermente acido e drenato. Nella stagione vegetativa che va da Aprile a Settembre (nei paesi a clima molto mite anche fino a novembre) potete innaffiarla tranquillamente e potete somministrare del fertilizzante liquido. In Inverno evitate assolutamente di innaffiarla. Resiste al freddo e sopporta leggere gelate.

Moltiplicazione: Dividete i polloni che sono cresciuti alla base del fusto della pianta madre e interreteli in vasetti mediamente piccoli.

Archiviato in:Piante Grasse, , ,

Fioritura rara … ma meravigliosa

dscf0001.jpg

Archiviato in:Piante Grasse

La creazione di un giardino

Giardino in primavera, campagna romana

Come primo passo per ottenere il giardino dei nostri sogni, bisogna analizzare come progettare un giardino secondo linee di composizione che ne valorizzino la bellezza naturale e che ne nascondano gli eventuali difetti e limitazioni spaziali. Il secondo passo sarà la valutazione di come organicamente sistemare piante, aiuole, sentieri, boschi, terrazzi, decorazioni e infrastrutture di servizio.

Archiviato in:Creazione di un giardino

I nomi delle piante

Le denominazioni scentifiche delle piante, con origini greche, latine e a volte arabe, sono composte dal nome del genere e da quello dela specie. Di solito si aggiunge, inoltre, anche il nome della varietà. Se troviamo il segno X tra due nomi botanici ci indica che due specie dello stesso genere sono state incrociate tra loro. Molte piante, tra le più comuni e diffuse, sono conosciute con i loro nomi popolari.  

Archiviato in:Nozioni base, , , , ,